Business digitali: 11 idee per creare un business online

In questo articolo parliamo delle possibilità per rinnovare il proprio business grazie alle nuove tecnologie. Per cui se sei un imprenditore o un libero professionista che non ha ancora gli strumenti adatti per comunicare e fare business online, questo articolo fa per te.

“Il cambiamento non è mail doloroso, solo la resistenza ad esso lo è”

I grandi e repentini cambiamenti che stiamo affrontando a livello globale dovrebbero farci sviluppare un’attitudine sempre maggiore al cambiamento e all’evoluzione.

Lo smart working, i social network e le app hanno rivoluzionato il modo di comunicare e di fare business, ma non per tutti. In percentuale sono poche le aziende che effettivamente investono e sfruttano le potenzialità di internet, e non credere che il problema sia solo economico, il primo motivo è di ordine culturale.

Stiamo parlando di consapevolezza: essere coscienti delle opportunità e non sfruttarle è abbastanza ridicolo, ma non esserne coscienti è assurdo!

Hai mai pensato come le nuove tecnologie possano aiutare la tua attività o permetterti di sviluppare un nuovo business online?

Io che mi occupo di questo da più di vent’anni posso dirti che alcuni dei miei clienti non li ho mai visti in faccia! Telefono, whatsapp, skype sono più che sufficienti per gestire qualsiasi progetto online. Le distanze non esistono più.

Per cui, un’attività locale che nel territorio soffre, può ampliare i suoi clienti eliminando le distanze che lo separano da essi.

Sappiamo dove trovarli! Su Google, Facebook, Instagram, Youtube etc… per cui caro professionista che mi stai leggendo ti do questo consiglio:
se i clienti non vengono da te, vai tu da loro o fatti trovare per strada!

Come dire…

“Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna”

Creare un business digitale online

Ecco allora alcune idee per trasformare il tuo business tradizionale o creare una nuova attività online:

  • Consulenze e corsi online: oggi lo smart working si sta diffondendo in tantissime realtà, fare meeting in streaming, videoconferenze o consulenze online sta diventando di uso comune per tutti. Quindi i professionisti e le aziende di molti settori troveranno già nel telelavoro la possibilità di digitalizzare il proprio modello di business.
  • Vendere tramite i marketplace: Ebay, Amazon, Subito e in molti altri portali puoi vendere i tuoi prodotti o acquistare e rivendere prodotti altrui o in private label. Se non vuoi sviluppare un tuo progetto e-commerce puoi fare affidamento sui grandi marketplace, puoi addirittura produrre in Cina e vendere online senza la gestione del magazzino.
  • Sviluppare un sito e-commerce: per i commercianti e tutti coloro che trattano prodotti acquistabili online. E’ un piccolo/medio investimento che ti consente di ampliare il tuo mercato in tutta Italia e nel mondo. Andrà analizzato con attenzione il mercato di riferimento, ma se ci fossero le condizioni per avviare l’attività, bisognerebbe agire ora.
  • Blog e sistemi di affiliazione: tramite i circuiti di affiliazione puoi rivendere prodotti di terzi attraverso un tuo blog, ricevendo una percentuale sulle vendite. E’ uno dei modelli di business più utilizzati che ancora funziona molto bene…tutto sta nel riuscire ad ottenere traffico e visibilità al minor costo!
  • Sviluppo di un’app mobile: se hai un’idea innovativa per lo sviluppo di un’applicazione potresti avere un grande successo. Ma attenzione perché sviluppare un’app potrebbe essere costoso, per cui la tua idea deve essere davvero originale e devi avere le spalle “coperte”!
  • Avviare uno startup: se hai in mente da tempo di creare una nuova azienda con un progetto di business innovativo, questo è il momento giusto. Pensa a risolvere un’esigenza di un determinato gruppo di persone grazie alla tecnologia! Per trovare fondi puoi fare affidamento sui circuiti di crowdfunding e business angels.
  • Social community: sempre più progetti nascono direttamente da un’attività social che può essere: una community, un gruppo Facebook, un canale Youtube, etc. Quando hai una tua community possiede già un bacino di potenziali clienti a cui proporre il tuo prodotto/servizio. Potresti partire da qui.
  • Influencer marketing/Youtuber: se sei un esperto appassionato del tuo settore e hai confidenza con i video e i social, puoi pensare di iniziare a presentarti come tale…chissà che un giorno non diventi un vero e proprio influencer, pagato per postare la tua vacanza o la tua video-ricetta su Instagram!
  • Trading online: se hai un po’ di capitale e vuoi iniziare ad investire su Bitcoin, cripto-valute e via discorrendo, sei proprio nel boom di questo settore. Esistono infatti moltissimi progetti e consulenti dedicati alla formazione sul trading che possono affiancarti se non sei un esperto.
  • Business emergenti: è sempre bene tenere d’occhio l’andamento dei mercati emergenti e dei business sui quali ci sono margini di investimento. Giusto per fare un paio di esempi, tempo fa c’è stata l’esplosione nel settore della nailart (che ancora è florido), ora invece potrebbe essere il momento di investire sul benessere naturale o sugli esport (giochi elettronici)…ci farei un pensiero!
  • Scrivi un e-book: magari sei un privato e non hai partita iva ma vuoi trovare un modo per pubblicare il libro che da tempo sognavi di scrivere. Sappi che esistono molti circuiti di self-publishing e lo stesso Amazon offre un servizio gratuito di pubblicazione di ebook, offrendoti anche la possibilità di vendere il tuo libro cartaceo. Insomma lo devi solo scrivere (o quasi!).

Come vedi, di opportunità nel mondo online ce ne sono molte, per cui in questi momenti di grande opportunità cerchiamo di cogliere l’occasione di cambiamento e di evoluzione che ci si presenta davanti.

Ricorda la domanda fondamentale: quale esigenza risolve la tua idea di business digitale?

Quando trovi la risposta, chiamaci per una consulenza gratuita, valuteremo insieme il tuo progetto.

Condividi?